Crea sito

SCOPERTA:Rimuove tatuaggi con una crema!NIENTE DOLORE

Uno studente in medicina sta brevettando la ricetta per una crema che rivoluzionerà l’arte irreversibile dei tatuaggi: ha ideato una crema in grado di rimuovere completamente l’inchiostro, senza sentire alcun dolore.

CANADA – Che posizione scelgo? Lo voglio colorato o in bianco e nero? Che disegno voglio? Meglio farlo in un punto che si veda bene o nascosto? Ma soprattutto la domanda cruciale è: se poi il tatuaggio mi viene a noia, come posso toglierlo? Queste sono le domande più frequenti che di solito ci poniamo prima di decidere di farci un tatuaggio, perché sono molti i luoghi comuni che aleggiano attorno all’indelebile marchio.

La sua caratteristica più temuta è senz’altro quella principale: l’utilizzo di inchiostro permanente che per tutta la vita rimarrà sulla pelle. Finalmente un ricercatore universitario ha trovato un sistema indolore per rimuovere il tatuaggio che rischia di perseguitare tutta la vita un corpo umano: a sostituzione dell’odiato laser, ha creato una crema in grado di eliminare senza dolore l’inchiostro indesiderato.

 I tatuaggi sono ormai diventati un’indiscussa forma d’arte. Sempre più città ospitano fiere, manifestazioni, convention a tema in cui tatuatori professionisti e non si cimentano in dimostrazioni del loro lavoro quotidiano. I tatuaggi ormai sono apprezzati sia da chi ne vorrebbe uno sulla propria pelle sia dai professionisti del disegno. Infatti c’è a chi l’idea di averne uno affascina terribilmente così come c’è chi ne è spaventato.
 
 Con la nuova ricetta di una crema in grado di  rimuovere l’inchiostro permanente sarà  finalmente possibile farsi un tatuaggio senza  pensarci due volte. Il brevetto è a cura di un  ricercatore di 27 anni, studente del dipartimento di  patologia di un’università canadese. Come funzionerà il  nuovo metodo per rimuovere i tatuaggi? Un tatuaggio  innanzitutto è il risultato della risposta immunitaria che  il corpo genera alla stimolazione avuta con l’iniezione di  inchiostro.
 
In questo video si può vedere il processo in slow  motion: la pelle è in grado di trattenere l’inchiostro  grazie all’azione di cellule chiamate macrofagi, i  cosiddetti spazzini del corpo umano perché assorbiscono  di tutto. Nel caso di un tatuaggio, i macrofagi  consumano talmente tanto inchiostro che si anneriscono  completamente e, rimanendo sulla superficie della cute,  formano il tatuaggio vero e proprio. L’invenzione del  ricercatore consiste in una crema che operi nella  maniera opposta.

 

fonte

You may also like...